CALAMARI RIPIENI

 

Ingredienti
500 gr di calamari puliti
1 panino morbido senza glutine
1 bicchiere di latte o acqua
1 spicchio di aglio
1 pizzico di origano
1 manciata di parmigiano
1 barattolo di passata di pomodoro piccola
1 cucchiai di triplo concentrato
Prezzemolo tritato
Basilico
Sale e pepe
Olio
Preparazione
Mettere in una casseruola a bollire l’acqua e tuffarvi per qualche secondo i calamari puliti e senza i tentacoli, scolateli e asciugateli in questo modo diventeranno più facili da riempire, intanto fare la farcia.
Mettere il panino in ammollo nel latte, strizzarlo e metterlo in una ciotola, aggiungere il parmigiano, l’uovo, il prezzemolo, un paio di cucchiaiate di passata di pomodoro, sale e pepe e mescolare bene,
Con questa farcia riempire i calamari con l’aiuto di un cucchiaino o con la sac a poche, infilare il tentacolo e chiudere con uno stecchìno.
Mettere in una padella lo spicchio d’aglio in camicia, con un paio di cucchiai di olio e quando è imbiondito aggiungere i calamari, salare e aggiungere la conserva, fare rosolare un poco e poi aggiungere la conserva di pomodoro
Fare cuocere fino a quando sono morbidi, aggiungere il basilico tritato e servire

POLPETTE DI PESCE GOLOSE

 

Ingredienti
1 scatoletta di tonno sott’olio
100 gr pangrattato senza glutine +quello per impanare
1 uovo
1 filetto di pesce a scelta (altrimenti raddoppiare il tonno in scatola)
2/3 cucchiai di parmigiano
1 pugno di spinaci lessati e tritati
100 gr di salsa di pomodoro
Prezzemolo e aglio tritato qb
Sale e pepe
Olio extravergine per friggere
Preparazione
Tritare al coltello il filetto di pesce spianato, con il tonno.
Mettere in una ciotola il pane e inumidirlo con il pomodoro, aggiungere tutti gli altri ingredienti e incorporarli bene con una forchetta o con le mani, per ottenere un impasto omogeneo e abbastanza denso, se necessario aggiungere un po’ di pane.
Mettere in frigo a riposare per almeno 1 ora prima di formare le polpette.
Riprendere il composto e fare le polpette rotonde, con le mani umide, passale nel pangrattato e intanto mettere a scaldare l’olio in una padella, profondo un paio di dita, quando è caldo friggerle poche per volta, farle sgocciolare un attimo su carta assorbente  e prima di servirle aggiustarle di sale.